La zona sud della provincia di Siracusa: tra il mare e il barocco Stampa


Per diverse ragioni non si può prescindere dal visitare la parte sud della provincia di Siracusa. L'itinerario, che si compie spingendosi fino all'estrema punta a sud della Sicilia, è ricco di suggestioni paesaggistiche e monumentali: terre fertili dei giardini di agrumi, delle mandorle, del vino; il mare delle antiche tonnare e delle spiagge incontaminate e i luoghi selvatici e incantevoli.

Si passa dal liberty e dal barocco che caratterizzano il comune di Avola e Noto alla splendida riserva naturale di Vendicari , meta privilegiata dagli appassionati di birdwatching fino a raggiungere Rosolini dall'aspetto ottocentesco. Proseguendo più a sud, da Noto Marina sino a Marzamemi , ci s'imbatte in baie, calette e spiagge balneari e frequentatissime.

Si giunge infine, attraverso Pachino e Portopalo , alla punta più a sud d'Italia, che culmina con l'isola delle correnti, situata all'incrocio delle correnti del Canale di Sicilia e dello Jonio.

Anche l'aspetto eno-gastronomico non è da sottovalutare, soprattutto se si fa cenno all'ormai pregiato Nero d'Avola e al buon vino Pachino. Inoltre, mentre Pachino è famosa in tutta Italia per la produzione dell'omonima qualità di pomodoro, Avola esporta anche all'estero una pregiatissima qualità di mandorla, con la quale sono confezionate numerose specialità culinarie, e Portopalo è nota per la sua attività marinara e per la sua cucina a base di pesce spada e tonno.


I comuni
Avola
Noto
Rosolini
Pachino
Portopalo


Le stazioni balneari
Calabernardo, Noto Marina, Eloro
Marzamemi


Le riserve naturali
Cavagrande del Cassibile
Vendicari

 

Vetrine

logo_vetrine.gif
Please wait while JT SlideShow is loading images...
Aretusa Jolly Palace Hotel