Itinerari enogastronomici a Siracusa e provincia Stampa

Gli itinerari enogastronomici e i percorsi lungo le cosiddette “Strade del Vino” sono formule assai popolari nel turismo nostrano. La provincia di Siracusa non è seconda a nessuno per quanto riguarda la ricchezza e la varietà di sapori. Cinque sono le “perle” della tradizione enogastronomica siracusana: il miele, le mandorle, gli agrumi, il pesce, il vino rosso d’Avola.

Il miele è uno dei prodotti tipici del luogo, con le tante aziende di apicoltura che ne confezionano preziosi barattoli.

La mandorla è un altro dei prodotti locali e difatti tanti dei piatti tipici fanno uso di questo delizioso ingrediente. Pasta di mandorle, latte di mandorle, oppure gustate così come sono, bianche e tostate. Mandorle e miele si trovano in una delle pietanze più famose della Sicilia, la “giuggiulena”, una varietà di torrone preparato con (appunto) miele, mandorle e sesamo. La pasticceria, infatti, in Sicilia, è una vera e propria arte.


Gli sconfinati giardini di agrumi, soprattutto gli aranceti, sono una costante dei paesaggi del siracusano. Nell’entroterra, aranceti si estendono per tutti i comuni di Lentini e Francofone; paesaggi di questo tipo caratterizzano anche il sud della provincia: è possibile ammirare gli agrumeti muovendosi in auto lungo la statale 115, che da Siracusa attraversa i comuni di Avola, Noto, Rosolini e Pachino.


I piatti a base di pesce sono invece una costante delle ricette tradizionali siciliane e Siracusa non manca di fare la sua parte.

Dulcis in fundo, annaffiamo il palato con un delizioso bicchiere di nero d’Avola.

Il nero d’Avola è uno dei più famosi e pregiati vini rossi al mondo. Sebbene la vite fu introdotta dagli antichi fenici, uno dei tanti popoli che sbarcarono in Sicilia nell’antichità, il nero d’Avola è un ceppo autoctono, ed è anche la coltivazione più comune in tutta la Sicilia. Questo vino pregiato, dal colore rosso rubino, si può gustare in una delle tante cantine di Avola, comune che si trova proprio in provincia di Siracusa, raggiungibile percorrendo la già menzionata statale 115.


Non dimentichiamo tuttavia gli altri vini pregiati, soprattutto il moscato di Siracusa, ideale per accompagnare il vostro dessert a base di pasta di mandorle.


Il modo migliore per esplorare la provincia di Siracusa è alla guida di un mezzo proprio. Lasciate stare le grandi autostrade; muovetevi lungo le stradine secondarie oppure lungo le strade panoramiche che scivolano lungo la costa.


Affittare un’auto è possibile in tutti in grandi aeroporti siciliani, nelle principali stazioni ferroviarie e in tantissimi punti noleggio sparsi per tutta la Sicilia; per maggiori informazioni, consultate noleggio auto.

 


 

Vetrine

logo_vetrine.gif
Please wait while JT SlideShow is loading images...
Aretusa Jolly Palace Hotel